Passa ai contenuti principali

Casale, prima sconfitta: Casale vs Lecco 1-2





Prima sconfitta in una partita ufficiale per il Casale che cede in casa (1-2) con il Lecco, una delle favorite per la promozione che, da quanto visto oggi in campo al 'Palli', ha tutte le carte in regola per centrarla.
Non si può rimprovare nulla a questo Casale che, per almeno un'ora, ha giocato alla pari contro un avversario con valori tecnici più elevati, se non quei due minuti che sono costati le due reti degli ospiti: il primo gol, una prodezza di Segato, ci poteva anche stare, ma il secondo assolutamente no, non ci si può far sorprendere così a una manciata di secondi dalla rete subita. Un errore di inesperienza che ha concesso al Lecco un micidiale uno – due da ko,
Con un solo gol di svantaggio la gara si poteva magari pareggiare, con un episodio fortunoso (come in effetti è stato poi il rigore concesso per un fallo di mano non proprio limpido e trasformato allo scadera da Carini),ma concedere il doppio vantaggio a questo Lecco significa condannarsi a una sicura sconfitta.
Un risultato comunque giusto che fa capire quale può essere la dimensione del Casale nel campionato: probabilmente non da primato, ma da play off sicuramente sì. Dalla prossima trasferta, ad Arconate, nel Milanese, la conferma di questo assunto e un risultato utile che faccia dimenticare questo passo falso.







Il commento del tecnico Francesco Buglio: “Ho visto sei occasioni da gol per noi sullo 0-0 e poi ho visto un gesto tecnico molto bello da parte di Segato, il secondo gol è stato un nostro errore ma non abbiamo mai mollato. Prima del gol potevamo fare tante cose positive ci abbiamo provato fino in fondo: il primo gol si può prendere, il secondo no. Sono per le cose regolari: se un mio giocatore viene ammonito perché tira la maglietta di un avversario va bene, ma se un giocatore fa la stessa cosa e non succede nulla allora c'è qualcosa che non va... Il Lecco non ha rubato niente ma noi abbiamo qualcosa da recriminare...”

l commento del centrocampista e capitano del Casale Andrea Cardini: “Due episodi ci hanno condannato, non era facile contro la favorita del campionato ma c'è rammarico perchè perdi dopo aver dato tutto. Avremmo dovuto evitare il secondo gol, portare la partita avanti sullo 0-1 e poi vedere cosa capita... ma non abbiamo nulla da rimproverci e cerchiamo di mantenere quanto ci chiede il mister. Dobbiamo ripartire martedì ancora più arrabbiati”.

Commenti

Post popolari in questo blog

JULIAN 10 e Lode

Stay O'Party Promossa in 1* Categoria