Post

Visualizzazione dei post da settembre 2, 2012

Stadi Panopticon e albo striscioni

Stadi Panopticon e albo striscioni di | 6settembre 2012Commenti (5) Più informazioni su: , , . Share on printShare on emailMore Sharing Services6 Articoli sullo stesso argomento+ Sì alla tessera del tifoso di rugby + tessera scaduta Giù la maschera: nemmeno il Panopticon di Jeremy Benthamera mai arrivato a tanto. Il futuro degli stadi di calcio, presto a nuova vita col disegno di legge sugli impianti sportivi in terza lettura al Senato, è quello di veri e propri laboratori sperimentali a cielo aperto per il controllo delle masse. Tecnocrazia, burocrazia, mutazione genetica del tifoso in cliente profilato, strategie preventive in odor di repressione generalizzata, con tanto di verifica telematica di carichi pendenti e casellario giudiziario. Lo sfogatoio sociale è chiuso: allo stadio come in chiesa, più di cinema, museo e teatro.
Dopo la famigerata Tessera del Tifoso, gradualmente rivisitata dalle sentenze di garanti, Tar e Consiglio di St…

Non sforzatevi di cercare sui dizionari o intervistare esperti del fenomeno sociale, chiedete a noi di dirvi chi siamo e raccontarvi la nostra storia

Immagine
Non sforzatevi di cercare sui dizionari o intervistare esperti del fenomeno sociale, chiedete a noi di dirvi chi siamo e raccontarvi la nostra storia..Noi:



"[..]L'ultras non ha un nome per il mondo esterno, solo gli amici lo conoscono.. Quando sale su un treno, cammina su un marciapiede anche se non ha vessilli della propria squadra, lo riconosci. L'ultras attacca se attaccato, aiuta nel bisogno. L'ultras non smette di essere tale appena si toglie la sciarpetta o rientra a casa dopo una trasferta, continua a lottare 7 giorni su 7. L'ultras veterano da l'esempio a quello giovane, e quello giovane rispetta il veterano. L'ultras giovane è fiero di stare al lato del veterano, di imparare dalle sue critiche e inorgoglirsi dai suoi complimenti. Ogni ultras è diverso, c'è quello che veste solo materiale ultras e della sua squadra e quello che non ha neanche una maglietta del suo gruppo. C'è quello che si muove solo col gruppo e quello che fa gruppo per s…

CHIUDE IL BLOG

Immagine
GLI AMMINISTRATORI DEL BLOG , COMUNICANO CHE PROSSIMAMENTE IL BLOG VERRA' CHIUSO,.......



         ONORE E RISPETTO A TUTTI I DIFFIDATI BOYS 88  E SBAMBALLATI CASALE

                    DIFFIDATI PRESENTI

I nerostellati attaccano ma non pungono e non sfruttano la doppia superiorità numerica

Immagine
Casale, inizio con il freno a mano tirato: solo un punto con il MilazzoI nerostellati attaccano ma non pungono e non sfruttano la doppia superiorità numerica 16/20 Due punti persi piuttosto che uno guadagnato. È amaro il debutto in campionato per il Casale che non va al di là dello 0-0 contro un Milazzo allestito all'ultimo momento, in ritardo per preparazione e amalgama, che riesce tuttavia a portare in Sicilia un punto d'oro nonostante la doppia inferiorità numerica. Non è una bella partita quella che va in scena al 'Palli' e tifosi che non hanno potuta vederla per la nota sanzione delle porte chiuse non si sono persi un grande spettacolo. Il Casale prova a imporre il gioco, attacca con una certa frequenza, ma la sua supremazia è sterile e le occasione veramente pericolose non sono più di due (una con Curcio, l'altra con Moretto). Sicuramente la forma fisica non è delle migliore e in attacco pesano le assenze di Lorenzo Cinque (non ancora arrivato il suo transfert)…