la targa del Casale Fbc 1* Squadra Italiana a battere una squadra Inglese il Reading

                   Oggi 28 Maggio 2018

è stata ripristinata la targa .


Dopo l'atto vandalico è tornata al suo posto nella stessa zona in cui il Casale Fbc batté gli inglesi nel 1913. Cerimonia con autorità, dirigenti e tifosi nerostellati









 è stata inaugurata per la seconda volta, dopo l'incomprensibile atto vandalico che l'aveva asportata dai giardinetti del Priocco, la Targa Reading che celebra la storica prima vittoria di una squadra italiana, il Casale Fbc, su una inglese, il Reading appunto, avvenuta il 14 maggio 1913.
Questa volta la targa è collocata, in fondo, davanti al murales, fra lo stemma e lo scudetto del 1913 – 14. A scoprirla il vicesindaco e assessore allo Sport Angelo Di Cosmo e il vicepresidente della Provincia Federico Riboldi, che scoprì anche la prima targa cinque anni fa, quando era assessore allo Sport della giunta Demezzi.
C'erano i vertici societari, i presidenti Giuseppino Coppo e Lino Gaffeo, il direttore generale Vittorio Turino, il tecnico (ma per tutti è sempre 'Il Capitano') Stefano Melchiori e l'attuale capitano Luca Mazzucco. C'era il presidente delle Tre Rose Rugby Paolo Pensa e i rappresentanti dei gruppi della tifoseria Fedelissimi, Boys e Sbamballati.
La breve cerimonia è stata l'occasione di celebrare non solo un passato glorioso, ma di guardare anche al presente e al futuro. C'è soddisfazione, da parte di tutti, per la salvezza raggiunta e l'emozionante vittoria nel play out con la Varesina ha riscattato una stagione un po' travagliata. Emozioni che sono bene state raccontante da Lino Gaffeo in una lettera aperta, pubblicata anche sul nostro portale (http://www.casalenews.it/sport-calcio/il-mio-pomeriggio-speciale-al-natal-palli-34588.html).
“Basterebbe che il pubblico che c'era domenica scorsa ci fosse per tutte le partite: con quell'incasso potremmo fare molte cose” ha spiegato Giuseppino Coppo che è poi voluto tornare sulla questione dei trofei spariti dalla vecchia sede di via Trevigi (sede della vecchia società, poi fallita) che non si sa dove siano finiti, auspicando che vengano presto restituiti.
Da parte di Federico Riboldi l'augurio che il mitico quadrilatero si ricostituisca presto in serie C (“Due squadre sono retrocesse dalla B, la terza non ce l'ha fatta a salire: in C manchiamo solo noi”) mentre Angelo Di Cosmo ha lanciato un appello agli imprenditori locali per sostenere il club nerostellato.















Commenti

Post popolari in questo blog

JULIAN 10 e Lode

FRANCESCO BUGLIO E’ IL NUOVO ALLENATORE DEL CASALE