Passa ai contenuti principali

Casale è campione d'inverno

Castagnone para, Abrazhda e Kerroumi segnano: il Casale è campione d'inverno

Nella ripresa i nerostellati riescono ad avere ragione (2-0) del bunker dell'Albese

01/14
Il Casale ci mette più di un'ora per districarsi nella ragnatela dell'Albese e riuscire, finalmente, a centrare quella vittoria (2-0) che vale il titolo di campione d'inverno assieme alla Pro Dronero: un bel viatico verso il traguardo più atteso in primavera. Si sapeva che senza Messias (squalificato per due turni, non ci sarà neppure domenica prossima con il San Domenico Savio) sarebbe stata dura ma, davvero, non si poteva immaginare una partita così faticosa, una delle più difficili in questa stagione. L'Albese è ben diversa da quella vista una decina di giorni fa in Coppa Italia: stavolta chiude tutti gli spazi, scavalca il centrocampo con lanci lunghi, butta palloni in area e, quando arriva davanti a Castagnone, sa essere pericolosa.
Il capitano festeggia la sua 201ma partita in nerostellato e inaugura la sua 'giornata perfetta' parando un rigore (calciato non benissimo, in verità) a Gai. Sarà il protagonista della domenica.
La gara si trascina stancamente, lo 0-0 pare inevitabile, fino a quando Abrazhda, ben servito da Kerroumi, trova la breccia nel bunker ospite in cui scaricare il gol del vantaggio.
L'Albese si trasforma, si getta in avanti alla ricerca di un pareggio in cui evidentemente crede, e Castagnone si supera con almeno due parate veramente eccezionali. Si soffre, poi Didu innesca il contropiede di Kerroumi che chiude la partita: 2-0, una gara tecnicamente non bellissima, ma emozionante e combattuta.
Il girone d'andata è finito: 37 punti sono un buon bottino, da cui ripartire per la volata finale. Da domenica le gare che mancano saranno sempre meno e non si potrà sprecare più nulla.
LA CRONACA
Primo tempo – 2' Albese pericolosa: penetrazione in area di Gai che va sul fondo, il cross attraversa tutta la linea della porta senza che nessuno lo tocchi; 10' Kerroumi in profondità libera Sinato che non controlla bene, il tiro è debole; 22' Garavelli libera Sinato in mezzo all'area che però spreca malamente; 30' Occasionissima Albese: fallo in area su Gai, è rigore. Dal dischetto va lo stesso Gai, tiro angolato, un grande Castagnone blocca.
Secondo tempo – 20' Dopo venti minuti in cui la ragnatela dell'Albese resiste, il Casale finalmente passa in vantaggio: Kerroumi libera Abrazhda che scarica il diagonale in fondo al sacco: 1-0; 24' Ancora Abrazhda, sulle ali dell'entusiasmo per il gol, vola sulla destra, semina il panico in area, il tiro è rimpallato, arriva Sinato, fuori; 33' Doppia occasione Albese: sugli sviluppi di un corner Bandirola si trova davanti a Castagnone che respinge ma non blocca. L'azione prosegue cross dalla destra che attraversa tutto lo specchio della porta senza che nessuno lo spinga dentro; 38' Ancora Gai, gran tiro dalla distanza Castagnone con la punta delle dita devia in angolo; 40' Il Casale soffre, ma proprio nel momento di maggior difficoltà trova lo spunto per chiudere la partita. Contropiede ben orchestrato da Didu, assist per Kerroumi sulla destra, rasoterra che s'infila preciso fra palo e portiere: 2-0; 47' Il Casale potrebbe triplicare ma Sinato si mangia una doppia, ghiotta, occasione: finisce: 2-0.
CASALE FBC – ALBESE 2-0
Casale Fbc (4-3-3): Castagnone: Rinaldi, Priolo, Silvestri, Martinetti (37'st Marianini); Mazzucco (16'st Birolo), Rebolini (1'st Didu), Garavelli; Kerroumi, Sinato, Abrazhda. A disp.: Carlucci, Francia, Zaia, Ibrahim. All.: Rossi.
Albese (4-4-2): De Miglio; Carluccio, Feraru (22'st Grimaldi), Bregaji, Buso; Manasiev, Vecchiè, Mancini (34'st Colla), Bosco; Gallo (22'st Bandirola), Gai. A disp.: Radouane, Mala, Dieye, D'Addio. All.: Rosso.ese

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

Comunicato Ultras Casale

IN ITALIA vs NIGERIA SUCCEDE QUESTO :