Casale da battaglia: 1 a 1 con il Cavour

Casale da battaglia: 1 a 1 con il Cavour

Casale da battaglia: 1 a 1 con il Cavour D
CASALE MONFERRATO - Nel campionato di Eccellenza il Casale conquista un buon punto, pareggiando 1 a 1 sul difficile campo del Cavour. I nerostellati continuano la striscia consecutiva di risultati utili e complice il rinvio di Virtus Mondovì - Pinerolo, si portano a - 3 dalla capolista. Gli ospiti entrano subito bene in partita: dopo una buona incursione offensiva al 10', il Casale si porta in vantaggio al 15' con un gran gol di Zenga su assist di Buso. Il Cavour reagisce immediatamente, rendendosi pericoloso prima al 24' con Pareschi e poi al 31' con Atteristano, Castagnone è costretto ad intervenire in entrambe le circostanze. I padroni di casa alzano progressivamente il baricentro, i neri soffrono ma difendono con ordine e si rientra negli spogliatoi sull'1 a 0 per il Casale. Nella ripresa aumenta il ritmo di gioco, così come i cartellini assegnati dal direttore di gara: due gli ammoniti tra le fila di entrambe le squadre. Al 13' la difesa casalese non riesce a contenere Di Leone, che serve con gran precisione Atteristano mettendolo in condizione di segnare la rete del pareggio, tutto da rifare per il Casale. Al 21' Di Gennaro tenta l'azione personale, ma la sua conclusione termina a lato. Il Casale cresce e mette alle strette il Cavour, che però tiene bene in difesa:  il match si chiude 1 a 1 e i nerostellati portano a casa un punto importantissimo in chiave classifica. Nel prossimo incontro in programma il derby alessandrino con il Castellazzo, che ha battuto oggi per 1 a 0 il Lucento. C'è aria d'alta classifica, non mancano ambizioni e le giuste motivazioni da ambo le parti: tra la solidità del Casale e lo spregiudicato attacco del Castellazzo, ci sono tutti i presupposti per assistere ad un match entusiasmante. Le parole di mister Fabio Fossati, intervistato ai microfoni di Radio Gold News: "Sull'orribile campo di oggi, zuppo d'acqua, era quasi impossibile giocare. Il pareggio non è una risultato negativo, considerando le assenze di Kerroumi, Priolo, Benalkhadir e Granieri. Quello che conta è la prestazione che c'è stata, e abbiamo fatto un buon finale di gara, senza però aver trovato la zampata decisiva. Era importante mantenere a distanza il Cavour e consolidare il nostro secondo posto, ma questo pareggio comunque ci dà indicazioni su dove lavorare. Senza dubbio era difficile giocare bene a calcio su questo campo: ma raccogliamo comunque un punto in una trasferta difficilissima, contro un Cavour molto ostico che può benissimo lottare per la zona playoff". 
fonte Radio Gold

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

R.I.P. REBECCA

ULTRAS