Passa ai contenuti principali

Casale, prima sconfitta contro un ostico Pinerolo


I torinesi espugnano il 'Palli' (0-1) con una prodezza di Sardo, in una gara scorbutica e nervosa

12/27
La prima sconfitta capita nel primo vero e proprio scontro diretto con un'avversaria per la promozione. Il Pinerolo è uno scoglio duro, e il Casale ci cozza contro. Nel vero senso della parola, perché la partita è nervosa e scorbutica, mal diretta da un arbitro che con il Casale aveva precedenti negativi (l'anno scorso diresse la gara di Pavarolo). Il Pinerolo passa in vantaggio a metà del primo tempo con un prodezza di Sardo (movimento che taglia fuori Silvestri e pallonetto a rientrare dritto nel sette), poi si difende con ordine e con un agonismo molto accentuato dagli attacchi, un po' disordinati, dei nerostellati, probabilmente stanchi per la battaglia di giovedì con il Tortona Villalvernia. Nell'ultimo quarto d'ora in pratica nemmeno si gioca per l'ostruzionismo dei torinesi che perdono tempo in ogni occasione gettandosi a terra (e rimanendoci a lungo) per qualsiasi contrasto di gioco. Un atteggiamento che genera qualche polemica fra i due tecnici, nel finale di partita e poi nel corridoio degli spogliatoi. “Non è corretto comportarsi così, degli ultimi quindici minuti ce ne saranno stati appena tre di gioco effettivo” accusa Del Vecchio. “Mi dispiace che Michele abbia usato certi toni con me. È vero, nel finale abbiamo cercato di non fare giocare il Casale, che dovevamo fare altrimenti? Eravamo in vantaggio su un campo difficile e abbiamo fatto di tutto per portare a casa il risultato: a ruoli invertiti il Casale avrebbe fatto lo stesso” replica Nisticò. Normali schermaglie post partita, poi gli animi si calmano. Domenica prossima lunga trasferta a Cherasco, per riconquistare il primato.
LA CRONACA
Primo tempo – 12' Pinerolo in avanti. Priolo perde palla, ne approfitta Cravetto il tiro è respinto da Portaluppi; 23' Occasionissima Pinerolo: Cravetto difende palla in area, con la coda dell'occhio vede Sardo libero, gran tiro che si stampa in pieno sul palo; 25' Il gol è nell'aria e infatti il Pinerolo passa in vantaggio: Sardo si libera di Silvestri, gran sinistro a rientrare all'incrocio dei pali, niente da fare per Portaluppi: 0-1; 27' Il Casale accenna una reazione: Pellicani, tiro angolato, Zaccone blocca; 32' Pinerolo vicino al raddoppio con un bel tiro di Rignanese fuori di un soffio.
Secondo tempo – 4' Percussione di Kerroumi che mette in mezzo, Grillo intercetta e appoggia indietro rischiando l'autogol; 14' Sardo in profondità, punta la porta, Silvestri rinviene e salva in angolo; 43' Nell'ultima parte il Pinerolo pensa soprattutto a praticare un forte ostruzionismo e succede poco o nulla. L'ultima occasione nerostellata nasce da una punizione di Pellicani lunga per Zenga, la conclusione del bomber è di poco alta sopra la traversa.

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale