Giovanni Ricciardo si presenta: 'A Casale perché credo nel progetto'

Giovanni Ricciardo si presenta: 'A Casale perché credo nel progetto'

17.01.13

Giovanni Ricciardo si presenta: 'A Casale perché credo nel progetto'

Giovanni Ricciardo, attaccante, classe '86, è l'ultimo colpo di mercato del Casale. In questa intervista Giovanni si presenta a tutti i tifosi nerostellati.
Giovanni, benvenuto a Casale... Descriviti brevemente ai tifosi: che tipo di attaccante sei? In che posizione e modulo ti trovi meglio in campo?
“Sono una prima punta, ma posso giocare anche da seconda punta. Diciamo che sono una prima punta anomala, non sono statico, mi piace muovermi ed attaccare gli spazi. Per quanto riguarda il modulo mi adatto alle esigenze della squadra, posso giocare sia da solo, che con un compagno vicino. In carriera ho sperimentato vari moduli, compreso quello con un'unica punta che utilizza adesso il Casale, e mi sono sempre adattato bene alle circostanze”.
Come si è concretizzato il tuo arrivo a Casale?
“Mi ero appena svincolato dal Matera quando sono stato contattato da Gigi Pavarese, persona che stimo e che ha fatto calcio a livello importante. Mi ha spiegato nei dettagli il progetto Casale e mi ha subito convinto, è un progetto a cui credo molto anche io”.
Parlaci della tua carriera, l'anno scorso hai fatto molto bene al Fondi...
“Sì, anche se voglio subito fare una precisazione. L'anno scorso, al Fondi ho realizzato 15 reti, non 13 come viene riportato dalle statistiche. Due gol in più sono importanti, ci tengo! É vero, al Fondi ho fatto bene, soprattutto nel girone di ritorno, e dopo che mi era scaduto il contratto ho avuto molte richiesta da club di Lega Pro. Alla fine ho accettato quella del Matera, in serie D, molto allettante. Il Matera è un club ambizioso, che ha allestito una grande squadra con un rosa molto folta e mi sono accorto di avere molto spazio. Così mi sono svincolato, ed eccomi qui a Casale”.
Che gruppo hai trovato? Conoscevi già qualcuno della rosa?
“Conosco Alessandro Steri, con cui ho giocato tre anni fa nella Villacidrese. Il resto della squadra l'ho appena conosciuto, sono un gruppo giovane ma molto valido, che sta crescendo molto bene e che ha la voglia e tutte le possibilità per conquistare la salvezza”.
Che promessa ti senti di fare ai tifosi?
“Promesse non sono solito farne, ma sono pronto ad aiutare questa squadra a centrare la salvezza, un obiettivo che per noi vale come la vittoria del campionato!”.

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

COMUNICATO ULTRAS CASALE