La presentazione del match CASALE vs MILAZZO

Milazzo, a Casale per partire bene

La presentazione del match



E’ finalmente arrivato il giorno tanto atteso dell’inizio del nuovo campionato. Il Milazzo si appresta a cominciare la nuova avventura nel girone A di Seconda Divisione, terzo anno consecutivo tra i professionisti, sfidando in Piemonte il Casale, squadra con una storia ultracentenaria e con uno scudetto nel proprio palmarès. Una gara con molte incognite nella quale i mamertini partono per tanti motivi sfavoriti.
Il Casale è un’ottima squadra che mira senza dubbio a ripetere il canovaccio della scorsa stagione, quando raggiunse i play off arrendendosi in semifinale alla Virtus Entella. Ciò è testimoniato dal mercato, con il dg Sorano che è riuscito a trattenere in primis i gioielli Siega e Curcio. In attacco è arrivato anche Lorenzo Cinque, scuola Lazio, lo scorso anno a Mantova e che in passato è stato corteggiato da mezza Europa, Chelsea e Barcellona su tutte. A centrocampo è arrivato il marocchino Anouar El Kamch, vero e proprio pupillo di mister Rodolfi, mentre in difesa Cirina dovrebbe essere sinonimo di garanzia.
Il Milazzo, invece, è la squadra che più di tutte ha stravolto l’organico rispetto alla passata stagione. Ciò è stato senza dubbio dovuto al cambio di proprietà, e nel mese di agosto sono arrivati numerosi innesti, tra tutti quelli di Lewandowski, Mignogna, Evola e Di Piedi, per il quale si attende ancora il transfer. La squadra punta a una salvezza tranquilla, ma può benissimo diventare una mina vagante in caso di rodaggio ben riuscito. L’arduo compito spetterà a mister Tosi, che ha già annunciato che servirà del tempo perché i rossoblu trovino la forma e lo schema migliori.
PRECENDENTI Quella tra Casale e Milazzo in terra piemontese è una sfida inedita in assoluto. E’ infatti la prima volta che i rossoblu vengono inseriti nel girone settentrionale di Seconda Divisione e le squadre non si sono mai sfidate neppure in altre categorie.
PROBABILI FORMAZIONI Per Rodolfi, il solo Grieco, appena recuperato da un infortunio, è in dubbio, mentre Monaco è indisponibile; per il resto formazione già fatta con il solito 4-2-3-1: in avanti il solo Curcio, mentre dietro di lui agiranno Siega, appunto Grieco e Guccione.Soltanto panchina per il nuovo arrivato Cinque.
Mister Tosi dovrebbe puntare su un inedito 4-4-2, il più classico e forse più familiare tra i moduli. In attacco mancherà Di Piedi, al suo posto ecco Dama e il giovanissimo Moretti. Cuomo dovrebbe essere spostato in difesa, mentre sulle fasce ecco Lewandowski e Mignogna. Lo schema tattico, però, potrebbe cambiare anche in corsa.
CASALE (4-2-3-1): Ruzzittu; Capelli, Cirina, Moretto, Gridi; El Kamch, Molino; Siega, Grieco, Guccione; Curcio.
A disposizione: Dinaro, Russo, De Martino, Corsino, Giunta, Sicurella, Cinque.
Allenatore: Paolo Rodolfi.
MILAZZO (4-4-2): Conti; Dipasquale, Pepe, Cuomo, Salustri; Lewandowski, Evola, Campanaro, Mignogna; Dama, Moretti.
A disposizione: Longo, Campanella, Bizzarri, Petrucci, Della Penna, Simonetti, Pergolizzi.
Allenatore: Marco Tosi.
Arbitrerà l’incontro il signor Daniele Rasia, della sezione Aia di Bassano del Grappa. Il fischietto veneto sarà coadiuvato dagli assistenti Salvatore Manzo, di Como, e Simone Sgheiz, di Como.
Fonte GOALSICILIA.IT

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

COMUNICATO ULTRAS CASALE