Passa ai contenuti principali

Micidiale uno-due firmato Siega - Curcio: il Casale stende il Vallèe d'Aoste e si qualifica in Coppa Italia

Micidiale uno-due firmato Siega - Curcio: il Casale stende il Vallèe d'Aoste e si qualifica in Coppa Italia

La gara si decide nella ripresa con le reti dei due reduci della passata stagione. Ora sotto con il Milazzo

03/14
Nel Casale rivoluzionato di questa stagione a segnare sono i due reduci della scorsa stagione: Siega e Curcio. L'uno due della coppia d'attacco, nei primi venti minuti della ripresa, decide a favore dei nerostellati il match con il Vallèe d'Aoste (2-0) e manda i ragazzi di Paolo Rodolfi a vele spiegate (sei punti su sei) al secondo turno di Coppa Italia. Come spesso accade in Coppa Italia la partita si gioca su cadenze basse, le due squadre pensano soprattutto al debutto in campionato, ma a parte un brivido iniziale il gioco è sempre nella mani dei nerostellati che non appena accelerano il ritmo passano e chiudono il conto. Bello il gol di Siega (che inizia come esterno sinistro e poi viene spostato più avanti dopo l'uscita di Steri, fermato da un leggero infortunio che non dovrebbe però metterne in discussione la presenza contro il Milazzo), che chiude uno scambio con Curcio scaricando in rete un preciso rasoterra. Lo stesso Curcio firma poi il definitivo 2-0 con un beffardo calcio di punizione dalla lunetta che inganna l'ex compagno Pomat. Messa in cassaforte la qualificazione, adesso si pensa al debutto in campionato, contro la novità assoluta Milazzo: una prima che, assolutamente, non si può steccare.
LA CRONACA
Primo tempo - Dopo una lunga fase di studio il Vallèe d'Aoste è pericoloso al 22' con un'incursione di Sbravati, che centra per Sinato che colpisce male e Ruzittu sventa la minaccia. Il Casale replica e, al 25' va vicinissimo al vantaggio. Curcio va sul fondo mette in mezzo un assist perfetto per Steri, il tiro a colpo sicuro ribatte sulla parte interna della traversa ed esce.
Secondo tempo - La ripresa si apre con un bel tiro dalla distanza di Esposito che termina sull'esterno della rete. Al 10' ci prova Guccione, ma il tiro è leggermente alto sopra la traversa. É l'avvisaglia del gol, che arriva dopo un minuto: percussione di Siega, scambio in velocità con Curcio, e preciso rasoterra sul secondo palo che non lascia scampo all'ex Pomat. Sei minuti e il Casale raddoppia con preciso calcio di punizione dal limite che sorprende ancora Pomat. Non succede più nulla, la partita finisce 2-0.
IL COMMENTO DI MISTER RODOLFI: 'SODDISFATTO PER LA QUALIFICAZIONE, MA DOBBIAMO MIGLIORARE NEL POSSESSO PALLA'
Il commento di mister Paolo Rodolfi negli spogliatoi. Cosa le è piaciuto e cosa non le è piaciuto di questa partita? “Non mi è piaciuto osservare che abbiamo fatto girare troppo poco la palla e solo giocando palla a terra possiamo trovare sbocchi in cui i nostri giocatori si possono inserire. Mi fa piacere passare il turno, anche se il nostro obiettivo è il campionato, dopotutto vincere e sempre meglio che perdere e cosi avremo la possibilità di far giocare in Coppa tutti quei ragazzi che troveranno meno spazio in campionato”.
CASALE – VALLEE D'AOSTE 2-0
Casale (4-4-2): Ruzittu; Capelli, Cirina, Russo, Monaco; Guccione, Sicurella (1'st Giunta), Molino, Siega; Curcio, Steri (30'pt Corsino, 42'st Cristiano). A disp.: Dinaro, De Martino, Gridi, El Kamch. All.: Rodolfi.
Vallèe d'Aoste (4-4-2): Pomat; Benedetto, Fiore, Di Dio (14'st Jidayi), Ropolo; Esposito (8'st Kanoute), Aracri, Nocciola, Sbravati; Varvelli, Sinato (21'st Cuneaz). A disp.: Scalabrino, Emiliano, Panepinto, Furno. All.: Zicchella.
Arbitro: Serra di Torino
Assistenti: Botosso di Biella e Garavaglia di Novara.
Reti: 11'st Siega (C), 18'st Curcio (C).
Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Gara a porte chiuse. Ammoniti: 27'st Cuneaz (V), 29'st Ropolo (V). Angoli: 3-4. Rec.: 3' + 3'.

Redazione On Line

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

COMUNICATO ULTRAS CASALE