CENNI STORICI NEROSTELLATI

IL CASALE E NEREO ROCCO

Pochissimo tempo fa', il 20 Maggio, e' ricorso il centesimo anniversario dalla nascita di un grandissimo personaggio che ha segnato indelebilmente la storia del calcio italiano e non solo, Nereo Rocco.
Nato a Trieste nel 1912 e' stato prima un' ottima mezzala ( 287 gare e 69 gol in massima serie )  e poi un grandissimo allenatore capace di vincere tutto con il Milan e di imprese fantastiche con Triestina e Padova; ma noi non staremo a declamare le sue mitiche imprese, altri gia' lo hanno fatto ed in maniera egregia. Il nostro omaggio al Paron si limita ad un ricordo dei suoi incroci calcistici che lo hanno visto ( sempre da calciatore ) avversario della maglia Nerostellata il primo dei quali il 19 ottobre 1930 nell' allora campionato di serie A.
Al "Palli" arrivava la Triestina di mister Toth, i Neri e gli Alabardati si trovavano appaiati ad un solo punto dopo tre giornate percio' la gara aveva gia' un sapore da ultima spiaggia. L' inizio sorride alla Triestina che dopo 19 minuti conduce per 2-0 grazie ad una doppietta di Castellani ma, sospinti da un pubblico rumorosissimo, i Nerostellati rientrano in Partita prima accorciando le distanze con Borgo su assist di Migliavacca e dopo con un gol di bomber Demarchi; la beffa arriva pero' nel recupero quando De Manzano conclude un contropiede allo scoccare del 90'. La vendetta si compie l' 8 marzo 1931 quando nella gara di ritorno il Casale viola il campo degli alabardati andando a vincere 2-1 grazie ad una grande prestazione soprattutto del portiere Provera che neutralizza un rigore di De Manzano, in quella gara Rocco, come il resto della squadra, fornisce una prestazione decisamente sottotono sottolineata dai fischi del pubblico di casa a fine gara.
Nella stagione successiva e' ancora serie A e le due compagini danno vita ad altri due scontri davvero affascinanti, nell' andata ( a Trieste ) Rocco non gioca, la partita finisce 2-2 e i triestini recriminano per aver giocato un' ora in dieci a causa dell' infortunio del terzino Rigotti ( all' epoca non esistevano le sostituzioni ). Nel match di ritorno invece si impongono al "Palli" gli Alabardati che sfruttano un  contropiede in apertura e difendono poi a denti stretti il gol realizzato da Castellani. Rocco contribuisce aiutando il reparto difensivo che va' notevolmente in affanno viste le insistenti azioni degli avanti Nerostellati. 
Il campionato 1932- '33 vede ancora Rocco tra le file della Triestina e percio' di scena al " Palli " con la casacca rossa; e' il 22 gennaio quando,per la prima volta, il Casale batte Rocco e i giugliani, le cronache riportano di una partita bruttissima e di uno scarso pubblico sugli spalti, il Casale viene da otto turni senza vittoria e la Triestina naviga nei bassifondi. Finisce 2-0 grazie allo sgusciante Schiavetta e ad Autelli. Ci si rivede a giugno 1933, i triestini vendicano la sconfitta dell'andata schiacciando i Neri sotto 3 pesantissimi gol uno dei quali ad opera di Nereo che scaglia un bolide potentissimo dal limite dell' area e batte Provera; alla gara assistette anche il Duca d' Aosta. Ed ecoci giunti agli ultimi due incroci tra il Paron ed il Casale, e' la stagione 1933- '34 ( l' ultima in serie A per i nostri colori ) ed un Casale in netta difficolta' ospita ancora la Triestina, e' il 5 Novembre 1933 la giornata e' pessima ed il campo ai limiti della praticabilita', il cronista dell' epoca riporta di una giornata infernale.. acqua freddo e vento. LaTriestina giunge al " Palli " da imbattuta ( 3 vittorie e 5 pareggi ) e ne esce con un pareggio ottenuto grazie ad un rigore mal calciato ma ugualmente trasformato da Rocco; ritorno il 18 marzo 1934 e il Nereo si congeda da nostro avversario mettendo a segno una doppietta che regala agli alabardati una meritata vittoria..il primo gol lo segna in apertura di secondo tempo grazie ad un bel diagonale a mezz' altezza, mentre il raddoppio arriva dopo essersi liberato del diretto marcatore. Il giornalista rende merito a Rocco dichiarando che la vittoria e' merito quasi esclusivo della sua gagliarda prestazione.
Qui finiscono gli incroci tra questo immenso personaggio e la nostra grande squadra, una squadra che ha scritto pagine importanti ed indelebili nel romanzo infinito che e' il campionato di calcio; i nostri avi hanno avuto la fortuna di vedere il " Palli " calcato da personaggi di primo livello, l' elenco sarebbe lunghissimo ma ognuno di noi quest' elenco lo porta dentro di se', essendo fiero ed orgoglioso di tifare per questa maglia...auguri Nereo, anche noi siamo stati parte della tua grande storia.

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

Comunicato Ultras Casale

IN ITALIA vs NIGERIA SUCCEDE QUESTO :