Passa ai contenuti principali

ORA BASTA

Un brutto Casale perde partita e primato

A Savona decide un rigore segnato da Buglio Jr. Prestazione complessivamente negativa dei nerostellati

Un brutto Casale perde partita e, circostanza ancor più grave, la vetta della classifica dopo un dominio lungo mesi. A Savona va tutto male e se il rigore – segnato da Angelo Buglio che ha così firmato un 'dispetto' al padre – è discutibile, non lo è il risultato complessivo che addirittura sta stretto ai liguri, che avrebbero potuto vincere con un punteggio ben più largo. Male il Casale in tutti i reparti, su cui incide probabilmente la tensione di un campionato che pareva vinto e, invece, si complica terribilmente. Il San Marino ora è primo, il Cuneo – che pure ha faticato non poco con il Renate – ha raggiunto i nerostellati che sono incalzati anche da Treviso e Rimini. Cinque squadre in una manciata di punti per i due punti che valgono la promozione diretta. Nulla è ancora perso ma da domenica prossima non si potrà sbagliare più nulla.
LA CRONACA
Primo tempo – Fasi di studio per una ventina di minuti. Al 22' proiezione offensiva di Demartis, Adornato è bravissimo ad indovinare i tempi dell'uscita bassa. Due minuti dopo l'episodio che decide il match: Adornato entra in contatto con Cattaneo, in area, per l'arbitro è rigore. Dal dischetto Buglio spiazza il portiere nerostellato. Il Casale prova a reagire. Al 36' bella azione personale di Siega, tiro sotto la traversa, Aresti si salva in angolo. Al 44' Cattaneo prova un pallonetto da trenta metri che si stampa sulla parte superiore della traversa.
Secondo tempo – La ripresa si apre subito con un brivido. Cattaneo va via a Gonnella, ma il tiro sul secondo palo è abbondantemente fuori. Il Savona va vicino al raddoppio al 13' con Cattaneo e, sulla ribattuta, con Buglio. Il Savona dimostra di meritare il vantaggio che, anzi, dovrebbe essere più ampio. Nel finale attimi di paura per Gambadori che crolla a terra (qualche minuto prima era stato colpito al volto sugli sviluppo di un calcio di punizione) e viene accompagnato in ospedale, anche se fortunatamente è cosciente e a gesti rassicura i compagni. Il forcing finale dei nerostellati non produce nulla se non due tiri di Miello e Peluso. Finisce 1-0, risultato che sta fin troppo stretto al Savona.
SAVONA – CASALE 1-0
Savona (4-4-1-1): Aresti; Pigoni, Marconi, Belotti, Quintavalla; Demartis (45'st Pellini), Buglio, Giorgione, Molino; Cattaneo (23'st Ucha); Mezgour. A disp.: Aragna, Pellini, Buono, Parodi, Amirante, Gelfusa. All.: Corda.
Casale (4-3-3): Adornato; Silvestri, Gonnella, Ciccomascolo, Naglieri (24'st Garrone); Siega, Capellupo (10'st Gambadori), Iannini; Taddei (10'st Miello), Curcio, Peluso. A disp.: Pomat, Marchi, Salice, Gasparotto. All.: Buglio.
Arbitro: Roca di Foggia.
Assistenti: Pulcini di Bergamo e Leali di Brescia.
Rete: 25'pt Buglio (S) rig.
Note: Giornata nuvolosa con accenni di pioggia, terreno in buone condizioni. Ammoniti: 6'pt Siega (C), 12'st Silvestri (C), 14'st Cattaneo (S). Angoli 6-5. Rec.: 0' + 5'.

Redazione On Line CasaleNews


NON VOGLIAMO CREDERE CHE QUESTA SQUADRA NON SAPPIA PIU' GIOCARE A CALCIO,CAPIAMO ANCHE CHE CI SONO DEI PROBLEMI,MA NON è POSSIBILE CHE UOMINI CHE STIMIAMO E CREDIAMO SERI E VERI PROFESSIONISTI STIANO FACENDO UN GIRONE DI RITORNO COSI...
ORA BASTA FUORI GLI ATTRIBUTI NOI SIAMO IL CASALE , STORIA, ONORE E TRADIZIONE E PER NOI LA MAGLIA NON è UNA SECONDA PELLE....

Commenti

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

Comunicato Ultras Casale

R.I.P. REBECCA