Ulteriori precisazioni sulla 'Tessera del Tifoso'

Ulteriori precisazioni sulla 'Tessera del Tifoso', dopo l'ordinanza del Consiglio di Stato

03.01.12

Ulteriori precisazioni sulla 'Tessera del Tifoso', dopo l'ordinanza del Consiglio di Stato

Il presidente della Lega Pro – Lega Italiana Calcio Professionistico Mario Macalli ha diffuso questa nota di chiarimento sulla “piena legittimità e validità del progetto ‘Tessera del Tifoso’ in relazione all’ordinanza del Consiglio di Stato 5364/2011 (R.G. 9005/2011)” che pubblichiamo integralmente:

“Con la presente, in riferimento alle notizie di stampa circolate in merito al contenuto e alle conseguenze giuridiche, immediate e di prospettiva, derivanti dall’ordinanza emessa dal Consiglio di Stato il 7 dicembre 2011, recante il n. 5364/2011 (R.G. 9005/2011), si rende noto che tale pronuncia – limitata peraltro all’enunciazione di un mero principio di diritto, cui il Tar Lazio dovrà confrontarsi per la delibazione definitiva del merito della vertenza tuttora pendente – non determina in nessun modo, neppure indirettamente, l’illegittimità del progetto ‘Tessera del Tifoso’, che deve pertanto continuare ad essere pienamente attuato nelle modalità stabilite, come ufficialmente chiarito anche dal Ministero dell’Interno – Dipartimento di Pubblica Sicurezza con nota prot. 555/OP/3589/2011/CNIMS”.

“Il provvedimento del Consiglio di Stato ha affrontato, infatti, solo la questione dell’inscindibilità, in linea di principio, delle due funzioni della tessera, ovvero quella sportiva e di pagamento”.

“Ferme restando le future determinazioni che assumerà nella fase di merito del giudizio il Tar del Lazio, il quale dovrà stabilire se i soggetti emittenti debbano consentire al tifoso richiedente di avere la tessera senza le modalità bancarie, il Consiglio di Stato ha confermato la legittimità dello strumento ‘Tessera del Tifoso’ quale efficace mezzo di prevenzione generale per la sicurezza negli stadi”.

“Con specifico riguardo al progetto ‘Tessera del Tifoso Lega Pro’, si evidenzia, poi, che lo stesso è già allo stato perfettamente conforme alle statuizioni del Consiglio di Stato, in quanto esso prevede che l’attivazione delle funzionalità di pagamento mediante carta di credito prepagata sia meramente facoltativa, con la conseguenza che il tifoso richiedente può liberamente decidere se procedere o meno all’attivazione della modalità bancaria, senza la quale, come noto, la funzionalità di accesso agli stadi è comunque pienamente operativa”.

“Si invitano le società sportive associate a conformarsi alle considerazioni che precedono, dando alle stesse la massima evidenza nelle opportune forme e modalità”.

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

Comunicato Ultras Casale

R.I.P. REBECCA