Passa ai contenuti principali

SI RIPRENDE IL CAMMINO DELLA CAPOLISTA

Il Casale liquida facilmente la Sambonifacese e riprende la corsa

Nerostellati in gol nel primo tempo con Curcio e Peluso, ma le reti potrebbero essere molte di più

Il Casale liquida la Sambonifacese con un tranquillo 2-0, maturato nel primo tempo dopo che i veneti erano rimasti in dieci per l'espulsione del portiere Bonato (fallo da ultimo uomo su Lillo lanciato a rete), e riprende la corsa interrotta a San Marino. Una gara praticamente senza storia, con i nerostellati che – prima e dopo il vantaggio firmato da Curcio e poi da Peluso – sbagliano tantissime palle gol, che avrebbero reso il punteggio ancora più pesante. E, grazie al pareggio del Treviso a Savona, il Casale riacquista un margine un po' più rassicurante (tre punti) sulla terza in classifica. Questa gara – temuta in quanto veniva dopo la brutta prestazione alle pendici del Titano e, inoltre, non si poteva di disporre di Riccardo Taddei – è filata via liscia senza troppi problemi, a parte il freddo pungente. Peccato per l'infortunio a Siega, uscito dopo una decina di minuti per un risentimento muscolare: in settimana si saprà l'entità dell'infortunio. 
LA CRONACA
Primo tempo – Dopo dieci minuti una brutta notizia: Siega si ferma per un infortunio muscolare, lo sostituisce Lillo. Il Casale comunque domina la gara: al 15' cross di Peluso per Gonnella, grande intervento di Bonato che salva la sua porta. Due minuti dopo è ancora Gonnella a cercare la via della rete con una spettacolare rovesciata, un difensore spazza sulla linea. Al 23' l'episodio che decide la gara: verticalizzazione di Iannini per Lillo, Bonato esce e lo atterra: è fallo da ultimo uomo su chiara occasione da rete, il portiere è giustamente espulso. Il gol è nell'aria: al 26' Gonnella colpisce in pieno la base del palo. Al 35' il meritato vantaggio: pallonetto di Iannini dalla trequarti, tocco vellutato di Curcio di esterno destro che spiazza Nardoni. Cinque minuti dopo il raddoppio, con rasoterra secco dall'altezza del dischetto: 2-0. Allo scadere splendida discesa di Lillo che si beve tutta la difesa veneta, ma il tiro rimpalla sul portiere. Arriva Peluso, ma la conclusione colpisce il montante. 
Secondo tempo – La ripresa è quasi solo un'esibizione da accademia. Ci sono ancora varie palle gol per Peluso, Iannini, Lillo e Curcio. Al 18' si segnala una grande conclusione dalla distanza di Gambadori, Nardoni c'è. La gara scorre via veloce fino al 90', il risultato non cambia più. 
BUGLIO: 'ABBIAMO SBAGLIATO ANCORA TROPPI GOL'
In sala stampa il tecnico Francesco Buglio, nonostante una leggera influenza, è ampiamente soddisfatto: “Ci voleva questa prestazione per lasciarci alle spalle la gara di San Marino, in cui non eravamo praticamente scesi in campo. Stavolta abbiamo giocato come piace a me, con molte azioni in velocità, abbiamo creato molto anche se abbiamo concretizzato molto poco in rapporto con quanto prodotto. Ecco, l'unico appunto da rivolgere alla squadra è questo: avremmo potuto segnare molti più gol, sbloccare la gara prima e poi chiuderla in anticipo. Invece non è accaduto, dovremo lavorare molto ancora su questo aspetto. Per il resto bravi a tutti: ai ragazzi, allo staff tecnico, alla società. È ancora presto per guardare la classifica, bisogna solo concentrarsi partita per partita. Il girone di ritorno si interpreta solo così, e io sto già pensando al Bellaria”. 
La nota negativa è l'infortunio occorso a Siega, dopo appena una decina minuti: “Probabilmente uno stiramento – spiega Buglio –, da valutare in settimana. Il ragazzo aveva effettuato un normale riscaldamento, poi al primo vero scatto ha avvertito una fitta di dolore e si è immediatamente fermato. Ci auguriamo che sia un infortunio di poco conto”. 
CASALE – SAMBONIFACESE 2-0
Casale (4-4-2): Adornato; Silvestri, Gonnella, Vignati, Naglieri (44'st Ciccomascolo); Garrone, Gambadori, Iannini, Siega (12'pt Lillo); Curcio, Peluso (40'st Crocetti). A disp.: Pomat, Catenacci, Napoli, Agnesina. All.: Buglio.
Sambonifacese (4-4-2); Bonato; Caraceni, Dal Degan, Orfei, Viskovic (20'st Ruggeri); Montagnani, Creati, Manfredini (25'pt Nardoni), Marianeschi; Brighenti, Zanetti (25'pt Finotto). A disp.: Ebhote', Pisani, Botticini, Boseggia. All.: Carnovelli.
Arbitro: Ceccarelli di Rimini. 
Assistenti: Defina di Cesena e Della Dora di Pesaro.
Reti: 35'pt Curcio (C), 40'pt Peluso (C)
FONTE CASALE NEWS

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

Comunicato Ultras Casale

R.I.P. REBECCA