TUTTI PRESENTI

Sabato tutti al 'Palli' per sostenere Bandafalò for Africa. Al via la prevendita

19.04.11

Sabato tutti al 'Palli' per sostenere Bandafalò for Africa. Al via la prevendita

Sabato (tutti i campionati anticipano di un giorno per la Pasqua), in occasione della gara Casale – Montichiari, ultima partita al ‘Palli’ per i nerostellati in campionato, è in programma il terzo appuntamento con la solidarietà. Parte dell’incasso (5 euro sugli 8 del costo del biglietto) sarà infatti devoluta all’associazione ‘Bandafalò for Africa’, che si occupa di realizzare progetti di istruzione e sviluppo in Costa d’Avorio.

I biglietti saranno venduti al prezzo unico di otto euro per ciascuna partita, valido per tutti i settori. Il progetto “Le Domeniche della Solidarietà” è stato organizzato in collaborazione con i Boys Casale e la sezione Arbitri di Casale Monferrato. Nelle prime due domeniche sono stati raccolti mille euro a favore dell’Admo e mille euro a favore di Vitas.

AVVISO IMPORTANTE

Al fine di evitare code alla biglietteria sarà attiva la prevendita presso la sede di piazza Cesare Battisti, 30 dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19. Non sarà applicato il diritto di prevendita. Visto lo scopo di solidarietà dell’iniziativa, la società non concederà accrediti di nessun tipo salvo quelli d'obbligo previsti dalle normative federali.


COS’E’ ‘BANDAFALO’ FOR AFRICA’

Si tratta di un’associazione impegnata in Costa D’Avorio dal 2007 che si occupa di aiutare le popolazioni della zona realizzando infrastrutture fondamentali come le scuole e gli ospedali.

Per la prima volta nella storia, lo scorso anno, nel villaggio, 118 bambini si sono iscritti a scuola ed hanno frequentato con successo la prima elementare. Durante la terza missione la scuola è stata finalmente completata, con la costruzione delle ultime tre aule. La scuola è già stata riconosciuta dallo Stato e presto diventerà statale a tutti gli effetti.

Peraltro, proprio a seguito del riconoscimento giuridico della scuola e dell’intero villaggio, lo Stato
invierà nella scuola i propri insegnanti – personale qualificato che andrà a vivere nell’accampamento per tutto il periodo scolastico.

Sono già stati realizzati infatti, i primi due alloggi che andranno ad ospitare gli insegnanti per tutto l’anno scolastico. Accanto alle gioie che hanno accompagnato le missioni, non sono certo mancate le difficoltà e i dispiaceri, dovuti al persistere di mille altri gravi problemi che affliggono da sempre la comunità. Fame, miseria, condizioni igieniche scarsissime, strutture sanitarie a dir poco inesistenti sono causa quotidiana di morte anche solo per una banale infezione.

Tra i prossimi obiettivi dell’associazione vi è la costruzione dei rimanenti quattro alloggi per gli insegnanti; la costruzione della “Casa del Missionario”, che darà la possibilità, a chiunque voglia vivere un’esperienza di volontariato, di contribuire attivamente al progetto, la costruzione di un dispensario (piccolo ospedale), data la totale assenza di strutture sanitario/ospedaliere, e la costruzione di due piccole chiesette, una cattolica e una musulmana, che daranno a tutti l’opportunità di pregare ogni giorno.

Post popolari in questo blog

La storia del tifo organizzato a Casale

COMUNICATO ULTRAS CASALE